Home
Ille et Vilaine
Côte d'Armor
Morbihan
Finistère
Isole
Fari
Mappa
Sfondi
Ricette
Proverbi
Leggende
Moutons
Maree
Meteo
Fotografia
Consigli
Links
Dedica
Contatti
Guestbook
GB chiuso


dipende anche da te!

Introduzione

Dezmat! ...che significa "buongiorno", in bretone!


La Bretagna è un luogo diverso. Un luogo forte. Un luogo magico.
E io amo questo luogo.
Per questo è nato questo "omaggio" web.


La Bretagna si trova nel nord-ovest della Francia. Il suo territorio comprende il lembo di terra più ad ovest della nazione. E' una terra ricca di interessi: naturalistici, culturali, popolari, gastronomici. Ma andiamo con ordine...

Questa regione, molto più simile alla vicina Inghilterra che non alla Francia per paesaggio e tradizioni, è divisa in quattro dipartimenti: L'Ille et Vilaine , la Côtes d'Armor , il Morbihan e il Finistère . Ognuno offre a chi li visita emozioni diverse e profonde, date dall'imponenza dell'oceano che ne detta i ritmi di vita, dalla forza dei venti, che qui soffiano con forza, e dall'orgoglio dei bretoni di essere tali.

Rimasta indipendente per lungo tempo, entra a far parte della Francia nel 1532, ma il folklore regionale e lo spirito d'indipendenza sono rimasti molto forti. I Bretoni hanno radici celtiche e la loro terra è culla delle leggende di Merlino, Re Artù e dei Druidi.

Nel mese di luglio due grandi manifestazioni ricordano la loro fratellanza con gli altri territori celtici (Galles, Scozia, Irlanda e Cornovaglia): il festival di Cornovaglia a Quimper e il grande Festival Interceltico di Lorient, dove ogni anno si ritrovano migliaia di persone per celebrare le loro radici comuni.

Il territorio bretone è molto vario: dolci colline all'interno, con strade di campagna fiorite di ortensie, dove si contano circa 4000 tra castelli visitabili, residenze signorili e fortificazioni, e moltissimi monumenti megalitici come i dolmen e i menhir; frastagliato e nudo sulla costa, dove grandi spiaggie di sabbia fine si alternano a scogliere a picco sul mare e ad insenature in cui, in condizioni di alta marea, l'acqua rientra per chilometri all'interno. A fare da contorno, i fari sorgono sulla terra, sull'acqua o sulle isole che coronano tutta la regione.
C'è tutto un mondo, in Bretagna!

Un altro aspetto da scoprire è la cucina bretone; un vero paradiso per gli amanti del pesce e dei frutti di mare in particolare: l'oceano regala tantissimi tipi di molluschi, cozze e le rinomatissime ostriche!
Tra le ricette tipiche c'è la galette, una crêpe di grano nero che i bretoni gustano fin dalla colazione.
Se da una parte la Bretagna è l'unica regione francese a non produrre vino, dall'altra compensa questa mancanza con il sidro e le brasserie che producono birre locali: bionde, di frumento, rosse, scure, di grano nero, addirittura all'acqua di mare, molte delle quali non pastorizzate.


Maufra: le alghe gialle

Bernard: tre donne bretoni

Gauguin: fattoria in Bretagna

Gauguin: fattoria di Le Pouldu

In rilievo

un catologo di desideri

vai all'approfondimentogo

 

L'arte in Bretagna:


Van Gogh:donne bretoni
nel prato

Nel XIX secolo il particolare paesaggio bretone, i costumi tradizionali e il basso costo della vita, iniziarono a richiammare in Bretagna artisti di varia provenienza. Paul Gauguin giunse la prima volta a Pont-Aven nel 1886 per un breve periodo, per tornarci due anni dopo, prima di lasciare definitivamente la Francia per la Polinesia, dove trascorse il resto della sua vita.
Fu durante il secondo soggiorno che conobbe Emil Bernard e diede inizio al sintetismo, movimento pittorico che celebrava l'astrazione e i colori accesi.

Foto di testata: lammeyer su stockexpert

Vuoi conoscere le novità del sito? Iscriviti alla mailing list!

  Realizzazione banner prospettive